L'ALVEARE
Progetto per la riqualificazione di P.za Pecile, Roma, 2006, 6° classificato.

Uno spazio urbano denso, quasi un alveare, completato nel modo più naturale: un prato fiorito. Un frammento di natura, un piccolo polmone urbano.
La piazza è organizzata in bande piegate in base a tre tipi di spazi: orizzontali o spazi attrezzati, inclinati percorribili, inclinati non percorribili, ricoperte da un manto erboso, da arbusti ed alberi. L'attraversamento provocherà diverse sensazioni, tattili, visive e olfattive a seconda della sistemazione a verde incontrata.
Al di sotto della quota del giardino si trovano due livelli di parcheggi interrati
.La piazza è completata da un edificio improntato ai principi della bioarchitettura, interamente realizzato in blocchi e solai in legno/cemento. Ogni alloggio è caratterizzato da una loggia colorata esposta a sud, oscurabile in estate.

Progettisti: Roberto Grossi, Sarah Notrica, Paola Pimpini.    
Collaboratori: Blu Mambor.

   
    1 2 3 4 5 6 7 8 9 10